LO SHIAI È LA COMPETIZIONE/GARA NEL KENDO

È un modo per mettere in pratica i principi del Kendo e mettere alla prova le proprie abilità. I concorrenti si affrontano con tutta la loro energia, ma con rispetto reciproco, cosa espressa attraverso Rei-ho. Lo Shiai è condotto con molta formalità, c’è un area di gara quadrata chiamata shiai-jo che varia dai 9 agli 11 metri di lato con assegnazione di una penalità (Yuko) se si esce fuori, la presenza di tre arbitri, un shushin (capo arbitro) e due fukushin ed un limite di tempo. Vince il Kenshi che conquista 2 Ippon prima dello scadere del tempo (che varia dai 5 ai 7 minuti a seconda del livello della gara)

L'ippon per essere concesso deve avere determinati requisiti:

  • È necessario colpire il bersaglio giusto (datotsu-bui) con la parte giusta della Shinai (spada di bambù) che si chiama Datotsu-bu.
  • L'inclinazione di taglio dello shinai (hasuji) deve essere corretto
  • Il livello dell'energia interna (Ki) deve essere alto, questo viene dimostrato con il Kiai (urlo tipico delle arti marziali Giapponesi) fatto nel momento dell'impatto
  • È necessario mostrare Ki Ken Tai Icchi (spirito, spada e corpo)
  • Bisogna avere la postura appropriata nel momento del colpo
  • Bisogna dimostrare mostrare Zanshin

Nel video qui sotto potete vedere alcuni Ippon in un Torneo tra 8 Dan