STORIA

Nel 1912 nasce ufficialmente il Kendo con la codifica del Kendo no Kata, grazie all’unificazione di molte scuole di Kenjutsu, fornì la possibilità di tramandare alle generazioni future le tecniche di spada giapponese e lo Spirito Samurai.

Il Kendo in passato era più facilmente omologabile al militarismo che ad una disciplina sportiva. Era considerato un metodo di combattimento militare da far praticare a tutti i giapponesi.

Dopo la sconfitta del giappone nella seconda guerra mondiale, durante l'occupazione Americana, ogni forma di Budo ed in particolare il Kendo, vennero vietate. Successivamente venne "formalmente" riproposto come sport, detto "competizione con shinai", per poi raggiungere gradualmente la forma attuale.

Il Kendo è frutto dell'idea antica di Budo evolutasi fino ad oggi con un'etica educativa per l'essere umano.

La International Kendo Federation (IKF) fu costituita nel 1970 ed il primo Campionato del Mondo di Kendo a cadenza triennale (WKC) si tenne al Nippon Budokan nello stesso anno.

IL NOSTRO NOME

IL BUDDHA FUDO MYO-O

Fudo Myo-o (不動明王) è una divinità buddhista (uno dei tredici Buddha Giapponesi) considerato protettore dei Samurai, porta una spada in una mano (per recidere delusione ed ignoranza) ed una corda nell'altra (per legare "le forze del male",  le passioni e l'emozioni violente o incontrollate).
Fudo Myo-o è considerato colui che attraverso il Fudoshin (mente immobile) protegge il Kendoka dai quattro demoni Shikai (Sorpresa-Kyo, Paura-ku, Dubbio-Gi, Confusione-Waku) che affliggono l'umanità, Questo stato mentale di imperturbabilità è uno spirito di calma irremovibile e determinazione, di coraggio senza avventatezza, di stabilità radicata sia nella mente che nel corpo; ed è la condizione ricercata dal kendoka come condizione ideale per affrontare i combattimenti (e tutte le situazioni della vita!).

L'ASPETTO SPORTIVO DEL KENDO

LE GARE NEL KENDO

I combattimenti si chiamano Shiai, si può colpire l'avversario solo in determinati punti chiamati: Men, Kote, o Tsuki (Datotsu Bui) solo con la parte finale della Shinai (Datotsu Bu). La vittoria è data al primo che realizza due colpi convalidati (Ippon) dai tre arbitri.

Le competizioni nel Kendo sono sia MASCHILI sia FEMMINILI che INDIVIDUALI ed a SQUADRE.

Ci sono Campionati Nazionali, Europei, e Mondiali che si disputano ogni 3 anni.

SE VUOI APPROFONDIRE QUESTO ARGOMENTO CLICCA LA FOTO